Il taekwondo, prima disciplina a premiare gli atleti

gdv_03

Il taekwondo è la prima. Ha concluso i Giochi del Veneto la federazione di teakwondo, che  ha portato nella kermesse il campionato regionale di combattimento cui hanno preso parte 80 ragazzi dai cinque ai 12 anni di na decina di società di tutto il Veneto: «Siamo contenti perchè la manifestazione ha avuto molta partecipazione – commenta il presidente regionale Fita, Roberto ChiumentoÈ importante il seguito dei genitori a questa età. Abbiamo utilizzato per la prima volta il regolamento internazionale Wtf, con il calcio al viso e quindi i nuovi caschetti».

MASCHILI. Esordienti. Gialle/Verdi: Simone Poles (41 kg); Christian Laurinc (20 kg); Rohan Pusole (21 kg); Nicolò Chavarro (27 kg); Ascanio Valleri (26 kg); Diego Mastroianni (23 kg); Marko Gvozdenovic (24 kg); Nicolò Landolfo (30 kg). Blu/Rosse: Tommaso Biasin (30 kg).

Cadetti. Gialle/Verdi: Alessandro Vitale (30 kg); Lorenzo Armenate (45 kg); Alberto Celot (37 kg); Omar Bozzato (30 kg).

FEMMINILI. Esordienti. Gialle/Verdi: Sara Pasini (37 kg); Noelia Opalic (23 kg); Anna Cancian (33 kg).

Cadetti. Blu/Rosse: Francesco Faretta (41 kg). Gialle/Verdi: Anita Trevisan (33 kg); Daniela Dogarau (49 kg); Alexsandra Gvozdenovic (24 kg).

SOCIETÀ: 1. Olimpic Taekwondo Verora; 2. Taekwondo Drago Jesolo; 3. Taekwondo Conegliano; 4. Taekwondo Team 2000 Arzignano.

 

Questa voce è stata pubblicata in Caorle 2013, News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.