Domani Forum Sport&Turismo

L.Dallari, G.Bardelle, M.Conte, G.Ottoni

L’appuntamento è per sabato 25 maggio dalle 9.30 nel Centro Civico Comunale di Caorle per la seconda tappa del viaggio all’interno dello sport in Veneto con l’obiettivo di mettere in evidenza le peculiarità dello sport regionale, partendo dalla larga pratica e dal valore sociale e culturale che esso comporta, per arrivare ai grandi risultati ottenuti dagli atleti veneti, esplorandone anche la sua dimensione economica e la ricaduta sul territorio. “Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale” (nella foto un’immagine del primo convegno di dicembre) rappresenta un approfondimento ed un’analisi pluriennale dello sport veneto per creare, sviluppare e consolidare sinergie esistenti tra le società sportive e il territorio.

Il percorso, ideato dal Comitato Regionale del Coni in collaborazione con la Regione Veneto, il contributo della Direzione Regionale della Scuola dello Sport e la collaborazione di Studio Ghiretti & Associati, è iniziato a dicembre 2012 con un ampio dibattito dedicato ai temi della pratica, della gestione e della legacy. Le attività proseguiranno poi con cinque Forum di settore (il primo dei quali si svolgerà proprio sabato 25 maggio) e si concluderanno con un workshop finale nella primavera del 2014, durante il quale sarà presentato un libro contente i principali dati e le analisi emerse nel corso dei due anni di lavori e alcune indicazioni sulle linee guida da seguirsi nel futuro.

Il Forum “Sport e Turismo” di sabato sarà dedicato all’analisi, agli approfondimenti e al confronto tra progettualità diverse per provare a definire il ruolo che devono assumere il sistema sportivo e quello delle Istituzioni Pubbliche nello sviluppare una programmazione comune ed integrata. Da qui, si getteranno le basi per elaborare un’offerta funzionale sia alle reali esigenze di pratica e di benessere dei cittadini del territorio, che ai bisogni dei turisti che scelgono la destinazione di viaggio legata allo sport da praticare.

«Ritengo questa iniziativa assolutamente preziosa – sottolinea il vicepresidente e assessore regionale allo sport Marino Zorzatorealizzata nel nostro Veneto, che ha dato allo sport alcuni dei più grandi campioni di sempre, sia Olimpici che Paralimpici. Il binomio sport e turismo è particolarmente attuale nel Veneto che è al vertice per quanto riguarda le presenze turistiche, con numeri importanti legati proprio all’offerta turistica che il territorio è in grado di assicurare».

«Abbiamo a disposizione – prosegue Zorzato – risorse naturali di prim’ordine, dal mare alla montagna, dai laghi alla collina, ognuna in grado di consentire lo svolgimento di eventi sportivi di primaria importanza. E a queste risorse naturali si affiancano quelle culturali, con luoghi ricchi di storia e di tradizioni, unitamente ad una tradizionale ospitalità di alto livello ed ottimi servizi di supporto. Grazie a tutte queste caratteristiche sono sempre più numerosi gli eventi d’importanza mondiale che vengono organizzati in regione e che hanno portato e porteranno il Veneto a coniugare lo sport con il turismo nel migliore dei modi».

«Auspico – conclude Zorzato – che dal confronto su questi temi escano riflessioni, proposte e soluzioni capaci di sostenere il mondo dello sport veneto e di accompagnarlo nel suo futuro percorso, con il supporto del Coni che ringrazio per la usuale e continua attenzione alle problematiche sportive del nostro territorio».

Anche la riflessione di Gianfranco Bardelle, presidente del Coni Veneto, punta sul valore economico dell’indotto da attività sportiva: «In un momento di crisi come questo, lo sport, con il suo grande mondo di volontari, può essere un elemento importante per aumentare il Pil, soprattutto nel settore turistico. È importante che il movimento sportivo e le istituzioni facciano squadra con l’obiettivo di potenziare il binomio sport e turismo, sapendo che può essere un importante beneficio per l’economia».

L’inizio del Forum “Sport e Turismo” è previsto alle ore 9:30 con i saluti delle Istituzioni, proseguirà per tutta la mattina con la condivisione del progetto regionale, gli approfondimenti tematici, la presentazione di diverse case histories e si concluderà all’ora di pranzo con una successione di interventi liberi.

Questa voce è stata pubblicata in Caorle 2013, News. Contrassegna il permalink.